Una favola? …Questione di dettagli

Trama:





Colin Fischer ha quattordici anni e pesa cinquantacinque chili. Nella sua vita ci sono alcuni punti fermi: i genitori, il fratello minore, un blocco su cui appunta le sue riflessioni, un tappeto elastico su cui salta per sfogarsi quando gli sembra che niente vada per il verso giusto. Cioè quasi sempre. Perché Colin è diverso dagli altri, la sua percezione della realtà è più intensa. La sua sensibilità maggiore. Infatti i rumori forti gli provocano crisi di panico e non ama essere toccato. Ma è intelligente, curioso ed è un fine osservatore. Sherlock Holmes lo avrebbe voluto al suo fianco perché nessuno è attento ai dettagli quanto lui. E così, quando viene ritrovata una pistola nel bar della scuola, Colin è l’unico deciso a capire cosa è successo veramente. Starà a lui dimostrare che la pistole non è di Wayne Connelly, il bullo della scuola e tormento quotidiano di Colin. Wayne non si capacita del perché Colin abbia deciso di aiutarlo, ma tant’è: al mondo non siamo tutti uguali e capire cosa pensano gli altri resta il mistero più incredibile per tutti…
Questione di dettagli è una storia di ragazzi e di amicizia, con un protagonista irresistibilmente simpatico che comunica con un linguaggio tutto suo e che fatica a adeguarsi al resto del mondo. La storia di un ragazzo adolescente in cui tutti, in un modo o nell’altro, ritroveremo tracce di noi stessi.





Il ragazzino, protagonista di questo romanzo è affetto dalla Sindrome di Asperger, agli occhi del lettore può sembrare un quattordicenne dai comportamenti strani ma sicuramente suscita tanta simpatia.
Colin ha la particolarità di rilassarsi e di pensare mentre salta sul suo tappeto elastico, non ama il contatto fisico se soprattutto lo coglie di sorpresa e prende nota dei dettagli, dei particolari sul suo blocco per gli appunti.
E’ un ragazzino molto intelligente, logico, preciso ed analitico con delle spiccate doti investigative.
Il libro si apre con una nuova avventura, il liceo, scuola nuova, nuovi amici tutte cose che tendono un po’ a metterlo in apprensione, a disorientarlo.
Quella stessa scuola che oltre ad episodi di bullismo gli offre l’occasione di mettere in pratica le sue doti di investigatore.
Un libro che si legge volentieri, una simpatia per il giovane protagonista che scaturisce ad ogni parola, una tenerezza nei confronti del padre e dell’amore indiscusso per questo figlio un po’ speciale.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...