Appunti disordinati di una domenica al Parco dei Mostri di Bomarzo

“Mini-Me vuoi andare al Parco dei Mostri?”
“Siiiiiii”

La nostra gita a Bomarzo comincia così:
facciamo i biglietti e raggiungiamo la porta di ingresso del parco, schivando egregiamente altalene e scivoli che sono proprio lì vicino.
Il Parco dei mostri è un luogo misterioso che nasconde gigantesche sculture a volte mostruose a volte meno ma molto affascinanti.

 

Fu il principe Orsini a volere la creazione di questo parco nel lontano 1552, enormi blocchi di pietra vulcanica che rappresentano l’elefante, l’orco, la tartaruga, i giganti…
Le sculture neanche a dirlo sono spettacolari e la piccola Mini-Me tra le tante mostruose ha preferito la innocua tartaruga, tanto fa volerla rivedere ancora una volta all’uscita dal parco.

 

Un bel parco per grandi e piccini capace di farti provare emozioni contrastanti, come la casa pendente costruita su di un masso inclinato nella quale ci si può entrare e provare una sensazione di confusione e di disagio.
O come l’impressionante orco nel quale si può entrare attraverso la sua spaventosa bocca.

 

Insomma girare nel parco e scovare queste gigantesche sculture è stato davvero divertente. Sicuramente la Mini-Me si sarebbe divertita di più da più grande ma non è detto che non ci torneremo ancora ;-D
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...