Un angolo di Giappone a Roma

Vivo a Roma da quasi 10 anni, ho frequentato l’Istituto Giapponese di Cultura assiduamente durante gli ultimi anni dell’università, ho una spiccata passione per il Giappone e per tutto ciò che lo riguarda eppure, non mi era mai capitato di andare in visita al giardino giapponese ivi annesso nei periodi di apertura al pubblico.
Quest’anno avevamo provato a prenotare ma ci avevano detto che era tutto sold out, immagino che il boom ci sia stato soprattutto nella settimana di fioritura dei ciliegi, ad ogni modo ancora una volta avevamo accantonato l’idea mettendoci una pietra sopra.
Ieri una cara amica mi chiama e mi offre la possibilità di varcare quel cancello, lei e il marito erano riusciti a prenotare e avevano prenotato per due posti in più, occasione ghiotta da non lasciarsi perdere e così oggi con mariti e prole al seguito abbiamo visitato il giardino.
La guida ci ha raccontato un po’ la storia dell’Istituto e del giardino realizzati agli inizi degli anni ’60, il giardino nello specifico non è grandissimo e forse l’idea che ci eravamo fatti un po’ tutti era quello di camminare molto, niente di tutto questo, il giardino si estende per 1453 metri quadri ma è stata ugualmente una bella esperienza.
I giardini giapponesi si dividono in due categorie, ci sono i giardini zen quelli fatti di sabbia e rocce in cui i monaci sono soliti meditare rastrellando la superficie e i giardini sen’en (come quello dell’Istituto) in cui diversamente fanno da padroni l’acqua e la vegetazione.
Il giardino si compone di un laghetto, una cascata, le rocce, le piccole isole (che permettono di attraversare il laghetto), il ponticello e la lampada di pietra (TŌRŌ), tutti elementi caratteristici delle tradizioni nipponiche. Attraversare il laghetto isola dopo isola permette di entrare in un paesaggio che sembra statico, a parte la cascata tutto è fermo ed immobile, anche l’acqua del laghetto che, quasi non sembra risentire della piccola quantità di acqua che si riversa in esso.
Il consiglio è quello di fermarsi durante il breve percorso ad osservare il paesaggio da ogni angolazione possibile, nonostante la staticità cambia ed offre scorci molto carini.
Rivedere questo piccolo angolo molto curato ricco di pini nani, ciliegi (che ahimè avevano già passato la fioritura), iris e glicini (in onore dell’Italia anche di alberi di ulivo) mi ha riportato ai mesi in cui ho vissuto in Giappone, alle tante meraviglie che si sono aperte ai miei occhi, in primis la cura per ogni elemento all’interno di queste piccole opere d’arte e poi lo stupore di trovare angoli così suggestivi nel pieno centro del caos di Tokyo.
Mi ha sempre colpito l’attenzione del popolo nipponico per la natura e per il cambio delle stagioni, un’attenzione che dovremmo fare nostra e imparare a soffermarci di più davanti ad un fiore che sboccia così come sotto una pioggia di foglie cadenti.
Il giardino resterà aperto ancora fino al 30 maggio, se siete interessati provate a prenotare, magari adesso sarà più facile visitarlo e farsi raccontare qualche curiosità in più dalla guida. Consiglio di non andare muniti di passeggini perché il percorso non è per niente agevole per le carrozzine.

 

Annunci

8 pensieri su “Un angolo di Giappone a Roma

  1. Bellissimo! Io adoro l'oriente e spero in futuro di poter andare in Giappone.
    Ho controllato il sito e le visite guidate primaverili sono full…. aspetterò il prox anno ma voglio proprio andare a vederlo!!!
    Grazie delle info.
    Kiki

    Mi piace

  2. Ciao! Io ci sono stata ad Aprile ma non mi ha entusiasmato. Giardino minuscolo, visita breve e fondali delle vasche non proprio curati. Secondo me merita molto di più l'orto botanico come suggerito da Simona.
    Comunque le tue foto sono molto più belle del reale 😉

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...