Lost things e una ricetta ritrovata

Quanta memoria perde una donna dopo il parto e quanta memoria e lucidità perde un papà “in attesa”?
Questa è per me la settimana delle scoperte, apro il frigo e…perdo pezzi.
Settimana scorsa siamo andati io e L’AltraMetàDi-Me a fare un po’ di spesa settimanale, il riordino della suddetta (per oscuri motivi) una volta a casa è toccato a lui…in ordine si è perso e ritrovato del formaggio e non è stata ancora rinvenuta della Philadelphia.
Il bello è quando prepari il pranzo contando su determinati ingredienti e poi a conti fatti scopri che non puoi dare come secondo alla Mini-Me il formaggio perché è finito nel freezer, se avevi pensato di preparare per la cucciola la pasta con la philadelphia una volta scolata la pasta devi glissare su burro e parmigiano perché la nana inizia a reclamare cibo!
Ditemi che è un periodo e che passerà…ho quasi paura nello scoprire altre sparizioni.

In vena di rinvenimenti ho ritrovato di recente una ricetta che ho realizzato tempo fa e che mi era piaciuta tanto, una quiche saporita e delicata allo stesso tempo.

 

Quiche di granchio, brie ed erba cipollina
 
 
 
 
Stendete la pasta briseé e foderate lo stampo.
Bucherellate la base con una forchetta, riempite il fondo di fagioli secchi e riponete in frigorifero per 20 minuti.
Nel frattempo preriscaldate il forno a 200°C.
Togliete lo stampo dal frigo e infornate per 15 minuti, quindi levate i fagioli e cuocete la pasta per altri 5 minuti circa, fino ad ottenere una leggera doratura.
Sfornate e abbassate la temperatura a 180°C.
In una padella scaldate l’olio, unite la cipolla tritata e l’aglio schiacciato e fateli ammorbidire per 3-4 minuti. Lasciate raffreddare e versateli sulla base della quiche.
In una terrina mescolate la polpa di granchio con il brie tagliato a dadini e l’erba cipollina e distribuiteli sopra la cipolla e l’aglio.
Battete le uova con il latte e la panna acida, condite con sale e pepe e versate nello stampo.
Infornate per 25-30 minuti: la farcia dovrà essere appena soda e leggermente dorata.
Cospargete la quiche con l’erba cipollina…e servitela e gustatela tiepida magari accompagnata da un’insalata di stagione.
 
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...