La felicità per me…la nascita della mia secondogenita

Sabato 25 luglio…è sera, poco prima della mezzanotte, ci siamo messi a letto in salone, dopo aver ceduto il nostro letto ai miei genitori (mia mamma ha voluto anticipare l’arrivo…poi scopriremo esser stato provvidenziale)…la giornata di sabato è trascorsa tra la gioia di Mini-Me nel vedere i miei genitori, tra i progetti e le chiacchiere sul lettone con mia mamma…
Passa di poco la mezzanotte e sento un forte dolore sotto l’addome, corro in bagno, penso…magari ho perso il tappo mucoso…niente, torno a letto, contrazione…contrazione…contrazioni che mi levano il fiato e che si fanno sempre più ravvicinate ogni 10 minuti per circa 30 secondi perdo l’aderenza con la realtà dal dolore lancinante, poi ritorno energica e rilassata come mai, fino a ricominciare.
Ci prepariamo tra una contrazione e l’altra, giusto il tempo di passare la consegna a mia mamma (ah…se non avesse avuto l’idea di anticipare il loro viaggio) e via di corsa al pronto soccorso.
Roma che si anima a vista d’occhio, raggiungere il Fatebenefratelli all’Isola Tiberina è un miraggio, le strade pullulano di persone che vanno a bere una birra lungo il lungotevere e trovare un parcheggio è un sogno per pochi…finché L’AltraMetàDi-Me urla ad un ragazzo se per cortesia può lasciarci quel parcheggio…”Mia moglie sta per partorire” e il ragazzo ci sorride e va via.
Al pronto soccorso mi visitano subito ormai il tempo di attesa tra una contrazione e l’altra si è assottigliato, riesco solo a pensare che le contrazioni provate con Asia erano si più vicine ma più blande, queste toccano picchi di 100 ma sono brava, mi concentro e le aiuto a passare fino alla prossima…
Mini-Mini che nell’ultimo periodo si era mostrata trasversa dopo un’intera gravidanza a cambiare posizione nel mio utero: prima trasversa, poi cefalica, poi nuovamente trasversa…dall’eco risulta a testa in giù anche se non perfettamente incanalata, la dottoressa mi dice che se voglio posso provare un VBAC (un parto vaginale dopo un cesareo) per me è ok…era quello che volevo sentirmi dire.
Mi dicono di attendere, c’è ancora tempo, l’utero non si è appiattito e c’è ancora tanto liquido amniotico.
Poi arriva la dottoressa che mi ha visitato e rompe l’incanto non c’è posto per accogliermi, hanno tutte le sale strapiene persino quella operatoria, non posso crederci l’ospedale in cui ho partorito Mini-Me, dove lavora la mia gine mi rifiuta, mi sento persa, non c’è nessun’altra struttura di cui io possa fidarmi ciecamente…e poi alla fine tra un tira e molla, il mio sconforto, le mie lacrime e la mia volontà di diradare le contrazioni per tornarmene a casa…salgo sull’ambulanza che mi trasferisce in una clinica (che ha accettato il “mio parto”) il mio sconforto aumenta…mi sono sempre detta che non avrei mai partorito in una clinica, si stava avverando il mio incubo peggiore.
Ancora contrazioni, ancora visite, ancora monitoraggi e poi attesa su attesa su attesa fino alle 9.30 del mattino in cui mi hanno portato in sala operatoria, L’AltraMetàDi-Me non è stato ammesso 😦 , la stanchezza si faceva sentire, la tensione e la preoccupazione anche, alla fine dopo tanto travaglio ed una situazione pressoché immutata non me la sono sentita di firmare il consenso al VBAC, non senza la mia gine/ostetrica non senza il supporto del mio ospedale, anche la dottoressa della clinica mi sconsiglia il parto naturale in clinica, mi dice: “Se fossimo all’ospedale gemelli dove io lavoro te l’avrei fatto fare ma…”
Il mio pensiero è resta solo la dolce idea di abbracciare presto Mini-Mini non importa la modalità, tanto anche con Mini-Me era stato d’obbligo un cesareo, soffrirò dopo…
Tutti questi pensieri mi affollano la mente mentre le parole dell’equipe e del primario si fanno pian piano più fievoli sento piangere il mio bambino…è una bambina ed è bellissima, me l’avvicinano al volto e riusciamo a scambiarci non so quanti baci mentre le lacrime scendono copiose, non ho l’AltraMetàDi-Me accanto e vorrei tanto condividere con lui la sorpresa della nascita di questa bimba che forse avevamo voluto ma non riuscivamo a sperare, una sorellina per Mini-Me, una compagna, un’amica, una confidente.
L’incontro tra Mini-Mini e L’AltraMetàDi-Me è stato ugualmente emozionante, sono entrata in camera e li ho sentiti parlottare, la commozione è stata tanta, appena arrivata ho provato ad attaccarla al seno e lei come se sapesse già tutto ha fatto la sua prima poppata con maestria, da quel momento non ci siamo più fermate, sempre insieme, il rooming-in come unica ragione di vita, io e lei sempre insieme, a conoscerci, ad annusarci, ad assaggiarci.
Vi tralascio l’emozione dei nonni e degli zii quando hanno incontrato la nostra piccola Mini-Mini ma presto vi racconterò dell’incontro tra Mini-Me e la piccola perché davvero è stato il momento più emozionante dell’intera gravidanza e del parto stesso…
Buon viaggio 
Che sia un’andata o un ritorno 
Che sia una vita o solo un giorno 
Che sia per sempre o un secondo 
L’incanto sarà godersi un po’ la strada 
Amore mio comunque vada 
Fai le valigie 
E chiudi le luci di casa
Coraggio lasciare tutto indietro e andare 
Partire per ricominciare 
Non c’è niente di più vero 
Di un miraggio 
E per quanta strada ancora c’è da fare 
Amerai il finale”

 

Annunci

2 pensieri su “La felicità per me…la nascita della mia secondogenita

  1. Bellissimo il tuo racconto…mi sta quasi per scendere la lacrimuccia…colpa degli ormoni! (tu mi capisci!)
    Io dovrò affrontare tutto questo tra pochi giorni (o poche ore?! Chissà!!) e per me sarà la prima volta. Man mano che passano i giorni mi sento sempre più emozionata ed al tempo stesso ansiosa per quello che mi aspetta. So di essere preparata: ho letto di tutto, ho frequentato il corso preparto, ho ascoltato racconti/consigli di tutti ma…penso che nessuno ti possa mai preparare davvero ad un evento di questo tipo! Spero di riuscire a vivermi tutto con coraggio, forza e tanto amore!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...