La catalizzazione dell’amore fraterno

Antefatto:
La Mini-Mini si sveglia dal riposino pomeridiano, io e la Mini-Me entriamo in camera. La Nana affacciandosi nel lettino della sorella, scorge la mia maglia del pigiama. Le spiego che lascio quella maglia lí, pregna del mio odore, in modo che la piccola può sentire che le sono vicino anche se non é così.
Ieri sera rientra L’AltraMetàDi-Me da lavoro e come sempre succede, viene rapito dalla Mini-Me, che solitamente ancora col giubbotto lo costringe a sedersi, in posizioni che neanche Houdini per giocare ai Mini-Pony.
Ma non ieri sera…ieri sera mi sono sentita chiamare da mio marito,che con una faccia di quello che é appena uscito da una lezione di meditazione zen mi dice: “Amore, guarda cosa ha fatto la Mini-Me”.
Quello che vedo é un disegno a matita sulla parete della loro camera, faccio riferimento al training autogeno imparato al corso pre parto e dico: ” È molto bello ma, perché lo hai fatto sul muro?” Preciso che a 2 passi di distanza sulla parete opposta c’è una bellissima e capientissima lavagna, pronta ad accogliere ogni sua opera e se la luce non fosse quella giusta ce n’è un’altra nella stanza accanto, la cucina.
Al che la Mini-Me anche un po’ risentita per non aver capito subito il suo gesto, (che genitori stupidi bisogna sempre spiegargli tutto, anche l’ovvio) ci spiega: “Ho fatto questo disegno per Mini-Mini, sono io, l’ ho disegnato sulla parete opposta al lettino di Mini-Mini in modo che possa vederlo, così quando non sono con lei guarda il disegno e sa che ci sono”.
La Mini-Me vince a mani basse, sul desiderio di avere le pareti intonse, sulla necessità di essere genitori “bacchettoni” almeno una volta, sulle nostre stupide idee…lei vince!
Ci disarma così tanto che non solo accogliamo la Mini-Me disegnata, ma le creiamo una cornice di fortuna per preservarla, per impreziosirla come prezioso é il rapporto che giorno dopo giorno si costruisce spontaneamente tra le due sorelle.
Stamattina guardo quel disegno e gli scatto una foto, vorrei conservarla per la Mini-Mini grande, qualora non ci fosse più il disegno a ricordarle quanto é fortunata ad avere una sorella che la ama.
Annunci

2 pensieri su “La catalizzazione dell’amore fraterno

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...