La permuta degli…"adesso"

È che ci sono sette miliardi di persone, al mondo. 

Ma fondamentalmente si dividono in due categorie. 
Ci sono quelle che amiamo. 
E poi ci sono tutte le altre.
 
 
 
 
Questo é l’incipit del nuovo libro di Chiara Gamberale. Ammetto di essere rimasta ferma a riflettere su queste parole un bel po’…forse perché é proprio così che vivo la mia vita adesso, nel mio ADESSO ci sono le persone che amo dopo vengono tutte le altre.
…muoviti verso di me 
e lascia che io diventi grande come un castello mentre sali il monte, 
la distanza ci rendeva così piccoli… Adesso
 
 
 
 
Ritrovo una protagonista del condominio di Via Grotta Perfetta 315, Lidia, ho imparato a conoscere Lidia ne “Le luci delle case degli altri” era unita sentimentalmente a Lorenzo, la coppia del quarto piano. Me la ritrovo sempre in continua analisi di sé stessa, sempre abitante del condominio ma separata (anche se mai abbastanza).
Li ho lasciati legati da un amore di pancia, egocentrici, abituati ad usare le parole, concentrati su loro stessi, forse troppo simili per stare ancora insieme.
Me li ritrovo uniti ma divisi, pronti a rifugiarsi l’uno nelle parole dell’altra, ancora a dipendere fortemente dai personali giudizi.
…muoviti verso di me
 e lascia che io diventi buona come un tè caldo dopo il primo freddo, 
la distanza ci rendeva così tiepidi…
Lidia, vive questa separazione con tutto il dolore del quale si é fatta carico, con la paura di innamorarsi ancora, con le incertezze della vita e la necessità di non crescere, sale così nell’Arca senza Noè, un gruppo di amici che come lei non osano fare il salto, hanno paura dei coinvolgimenti. É come se si coccolassero a vicenda in questa Arca, che attraversa la tempesta della vita, proteggendoli. “In fuga da un sogno che li aveva traditi e alla ricerca di una promessa che non sapevano nemmeno loro quale fosse.”
Cadi su di me, 
un desiderio nella pancia una finestra accesa, 
cadi su di me, 
senza paura di ogni gesto fallo adesso… Adesso
Finché Lidia, senza neanche rendersi conto di essere pronta si ritrova ad abbandonare l’Arca, arriva l’amore, quello che confonde i pensieri, quello che fa tutto da solo. Arriva addosso a Lidia e a Pietro che si ritrovano a fare l’amore, senza neanche avere il tempo di desiderarlo. É un attimo, é adesso e poi il silenzio.
Il silenzio viene rotto da Lidia, nonostante i suoi timori, le sue reticenze e soprattutto la sua voglia di cadere si, ma senza farsi nuovamente male, spinta dal desiderio di capire se si é innamorata o la sua é solo una delle tante proiezioni alla ricerca dell’amore. É a Pietro che pensa ma deve dargli tempo, deve darsi tempo ma, allo stesso modo deve osare, nonostante le sue elucubrazioni mentali le stringono forte le caviglie.
…muoviti verso di me, 
siamo terra e faro, faro e stelle, 
stelle e buio, buio e mani, 
mani e mani, siamo pronti…
…muoviti verso di me, 
siamo rosa rose, rose fioriranno, 
l’anno che é passato prossimo imperfetto…imperfetti…
 
 
 
 
Li si scopre coinvolti, con quella pallina nella pancia ad altezza costole, finché non subentra l’odore dei “se”, un odore forte che Lidia non riesce ad ignorare. Si chiede: “Cosa ne sarà di noi, quando non ci verrà più da saltarci addosso due volte al giorno e toccherà a noi fare sesso anziché far fare al sesso tutto?”
Come ci si comporterà quando la pallina nella pancia non balzerà più, quando l’adrenalina dell’innamoramento scemerà…la verità é che spesso abbiamo paura. Ma “fra l’infanzia e il troppo tardi, fra la traversata di un’Arca Senza Noè e il rischio di un naufragio, c’è un momento” c’è l’adesso un momento in cui rimanere senza fuggire anche se non ci sentiamo pronti, perché in fondo nessuno lo é.
Da un momento in cui nasce l’adesso vuole diventare una vita e bisogna che gli si sgomberi il passaggio.
…cadi su di me, 
una pallina nella pancia una finestra accesa, 
cadi su di me,
senza paura di ogni gesto fallo adesso…
 
 
 
 
É che ci sono sette miliardi di persone, al mondo. 
Ma fondamentalmente si dividono in due categorie.
Ci sono quelle che amiamo.
E poi ci sono tutte le altre. Che sono tantissime.
Le prime invece sono poche.
 
 
 
 
Tuttavia qualcosa in comune, le persone che amiamo e tutte le altre, ce l’hanno: fanno come gli pare.
Possono andare via quando vogliono.
In un caso ci lasciano addosso un vago rimpianto. 
Se le amiamo, invece, ci devastano.

Eppure da qualche parte, sotto le costole, all’altezza della pancia, resteranno per sempre.




A interrogarsi sull’amore ci sono altre persone nel romanzo, hanno paura, vivono accanimenti sentimentali, vivono la separazione che è anche scissione di sé stessi. Ai lettori affezionati Chiara fa anche un piccolo regalo, un piccolo flash su Mandorla (la piccola protagonista de Le luci nelle case degli altri) nella sua vita da grande.

Ho letto questo romanzo di Chiara interrogandomi, scavandomi dentro, sottolineando i passaggi, evidenziando parole ma soprattutto avendo come colonna sonora il brano “Adesso” che Chiara ha scritto a quattro mani con la bravissima Erica Mou, le parole le trovate citate in questa mia recensione, come un racconto unico, non sono stata capace di separare le parole di Chiara dalla musicalità di Erica e se farete altrettanto capirete anche il perché.

 
 

http://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?t=direfarebacia-21&o=29&p=8&l=as1&asins=B019FXUNTU&ref=qf_sp_asin_til&fc1=000000&IS2=1&lt1=_blank&m=amazon&lc1=0000FF&bc1=000000&bg1=FFFFFF&f=ifr http://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?t=direfarebacia-21&o=29&p=8&l=as1&asins=B01BI9TINQ&ref=qf_sp_asin_til&fc1=000000&IS2=1&lt1=_blank&m=amazon&lc1=0000FF&bc1=000000&bg1=FFFFFF&f=ifr

Annunci

Un pensiero su “La permuta degli…"adesso"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...