L’imposizione della vacanza

Una sera L’AltraMetàDi-Me è tornato a casa dicendo: “Ci sarebbe la possibilità di portare le bimbe sulla neve”
“Ci sarebbe o c’è?” ho risposto io con una certa veemenza.
Ho bramato una vacanza con tutta me stessa da non so quanto, sicuramente minimo da 8 mesi a questa parte.
Qualcuno di voi starà storcendo il naso…è vero una vacanza con due bimbe di cui una sotto l’anno non è propriamente una vacanza rilassante però l’idea di non dover stare dietro alla casa e ai pasti per una settimana beh ha vinto su tutto.
E voi cosa avreste fatto?
Io ho fatto le valigie!
Premetto che amo le Dolomiti, talmente tanto che ogni volta che ci torno è come tornare a casa, mi piace perdere lo sguardo tra quella vastità, cime che ti sembra quasi di toccare, montagne che vorresti abbracciare…se poi il tutto si ricopre di magia, il gioco è fatto.
La neve compatta e abbondante di questa stagione l’ha fatta da padrona, penso di non aver mai visto così tanta neve in vita mia. Abbiamo avuto un tempo meraviglioso e abbiamo portato a casa un po’ di colorito che non guasta mai.
Ho amato la gioia della Mini-Me con lo slittino giù per le discese, il suo salire il dorso con caparbia e il suo veloce ridiscendere con i sorrisi nonostante qualche “incidente di percorso”. L’ho vista socializzare con facilità, giocare ogni giorno con una bimba diversa e farlo con gioia. Ho visto la Mini-Mini farsi delle sane dormite sotto il “riverbero” della neve, tra le risate fragorose e il rumore degli scii che solcano la neve.
Questa è stata la mia vacanza.
Poi tralasciamo che il virus del raffreddore ha colto entrambe durante il viaggio in macchina, tralasciamo che un po’ di febbre spot e mal di orecchie hanno fatto penare un po’ la Mini-Me e di conseguenza noi. Io la rifarei, rivivrei la serenità di una settimana trascorsa con la mia famiglia, con relativa possibilità per le mie figlie di godersi la presenza del padre è quella mia di iniziare un progetto importante sgorgato così all’improvviso.
E voglio ricordare i ristorantini avvolti in un’atmosfera da favola, i casunziei più buoni, la varietà di pane e grissini, i laghi ghiacciati, la libreria di Cortina nella quale ho amato perdermi più e più volte, i momenti di shopping con la Mini-Me. Si, perché la vacanza che coinvolge tutta la famiglia sarà pure stancante ma batte tutte a livello di emozioni.

 

Annunci

2 pensieri su “L’imposizione della vacanza

  1. Certo le vacanze con bimbi piccoli non sono sicuramente riposanti ahhhhh ma rifiutare mi sembra da pazzi!!!!!!!tutto sicuramente meglio di stare a casa fra faccende e pasti !!!!!!!!!!!!!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...