Tanto amici

É il primo romanzo di Cognetti che leggo e ammetto di averlo fatto sull’onda del Premio Strega, pensavo di trovarci “tanta montagna” e invece non solo, questo romanzo é una bellissima storia di amicizia, un legame che si rinnova negli anni con la montagna e con l’amico montanaro.

Pietro é il ragazzino di città, i genitori hanno in comune la passione per la montagna, lí si sono conosciuti e sposati alle Tre come di Lavaredo. Pur vivendo a Milano inseguono il sogno di una casa in montagna per le vacanze e la trovano a Grana un piccolo paesino ai piedi del Monte Rosa.

A Grana Pietro conosce Bruno, un ragazzo della sua età che anziché essere in vacanza si occupa del pascolo. Pietro fa pian piano amicizia con la montagna grazie alle camminate con il padre (l’unico insegnamento mai ricevuto) e grazie ai giochi con Bruno.

É si un romanzo in cui senza giri di parole esce fuori l’amore per la montagna ma é completamente permeato di altri sentimenti: l’amicizia, il rapporto padre-figlio, la crescita.

É una storia di partenze e di ritorni, di allontanamenti e riavvicinamenti, di riflessioni e crescita interiore oltre che esteriore, é una storia di riflessioni.

Un bel romanzo, scritto egregiamente, una storia semplice raccontata magistralmente. Eh sì che capisco perché ha vinto. 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...