Questione di equilibrio

Ci sono periodi (come questo) in cui ti senti costantemente in un equilibrio precario, dove c’è un’insoddisfazione di fondo dovuta per lo più alle tante briglie che provi a non farti sfuggire di mano ma che poi…sembra sempre che qualcuna sia sul punto di scappare.

Magari poi non scappa ma la sensazione è invalidante assai. Mi ritrovo a vivere queste sensazioni in periodi di lavoro concitati, dove faccio tanto cercando di restare in equilibrio e resto guardinga senza sapere da dove aspettarmi la caduta. Il continuo fiato corto mi manda in pappa.

Poi per fortuna ci sono gli incontri con le amiche, quelle con cui puoi essere te stessa al 100%, ci sono gli aperitivi liberatori, le chiacchiere a ruota libera, le risate, la condivisione, le passioni messe sul tavolo, passioni che sebbene appartengano ad una diventano di tutte.

Poi pensi al potere degli oggetti, che se creati con amore e passione possono portarti delle belle amicizie. Ci si incontra davanti ad un tavolo ma ci facciamo dei viaggi pazzeschi nei nostri percorsi, nel nostro quotidiano, nelle nostre idiosincrasie.

Uno spritz, dei sorrisi, degli abbracci e miracolosamente mi sono riequilibrata.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...