…e il primo pigiama party

Quando lo scorso anno per ragioni lontane dalla nostra volontà Asia ha dovuto cambiare asilo, non nego che da parte mia ci sia stata un po’ di apprensione, essendo lei una bambina molto timida, non sapevo come avrebbe preso questo cambiamento. Ma come sono soliti fare, i nostri figli sanno bene come stupirci e non solo lei ha affrontato il cambiamento in maniera egregia ma ha conosciuto delle compagne sicuramente a lei più vicine in quanto a indole e attitudini.
La fortuna ha voluto che queste stesse compagnie siano migrate insieme a lei alla scuola primaria, ma la vera fortuna per Asia è avere una amica che abita a 4 passi da casa nostra.
Il loro rapporto cresce e si trasforma sotto le ali di una frequentazione che pian piano permette ad Asia di uscire dalla sua timidezza, ma soprattutto di crescere nel cammino di un’amicizia, che spero le farà da spalla nella vita.
Il fatto che ci siano completo rispetto e fiducia nei genitori di questa amica, che anche tra noi adulti stia nascendo una bella amicizia, è cosa del tutto non scontata.
Così tra le bimbe è nata la proposta di fare un pigiama party, il primo in assoluto per Asia, il primo in assoluto per me come mamma.
Non ho avuto dubbi nell’accettare la proposta dal momento che come dicevo ho completa fiducia nella famiglia che l’ha ospitata, non mi sono chiesta se facevo bene a concederle di dormire fuori casa, sia chiaro era capitato altre volte ma, a casa della zia. Non sono stata sveglia con il pensiero, io sono andata a letto (tardi per miei motivi) ed ho dormito anche bene.
Poi però ho pensato che mia mamma l’unico pigiama party che mi ha concesso era quello a casa di mia cugina, un piano sotto il nostro in terza media, e ho cercato di interrogarmi e capire se io ho fatto bene o se faceva bene mia mamma, infondo a 6 anni si è ancora piccoli.
Ecco io non sono riuscita a darmi una risposta, se non vedere mia figlia felice, responsabile e felice di aver fatto qualcosa (giochi, e film in tv prima di andare a letto) senza la supervisione della mamma.
La sua felicità ha cancellato ogni dubbio e ha colorato improvvisamente questa mia giornata nel sentire i suoi racconti. Non so se ho fatto la cosa giusta ma sicuramente la cosa giusta per lei.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...