La determinazione dell’impegno

Sotto sotto la Montessori era giapponese…

Sabato é venuta a farci visita la mia amica giapponese Mika, é inutile dire che ogni volta che riusciamo a vederci é un’epifania e un po’ anche Natale, tante sono le cose che ci porta da Tokyo: dolci, gadget, giocattoli, carta per origami e “stranezze” varie, che si sa, ne sono la patria.
Tra le tante cose Continua a leggere “La determinazione dell’impegno”

Annunci

L’ottimizzazione dell’empatia

Non c’è fine al dolore, e non c’è fine all’amore. [Bono]   “Qualche volta, la vera empatia non é insistere che andrà tutto bene, ma accettare che non andrà tutto bene”. Ho letto questa frase ieri ed ho pensato a te, a noi…a quando di colpo ho smesso di proteggerti da quel dolore che ti stava venendo incontro, quando ho smesso di dirti “non fasciamoci … Continua a leggere L’ottimizzazione dell’empatia

L’oscillazione della separazione

Io e la mia amica giapponese siamo amiche da quando i primi anni dell’università per fare pratica con il giapponese avevo cercato su internet dei Penpals, lei era su quel sito perché cercava persone per migliorare il suo italiano. Per non so più quanto tempo ci siamo scritte lettere cartacee alternando le due lingue, scambiandoci cartoline di viaggio e piccoli regali. Quindi, facendo dei calcoli … Continua a leggere L’oscillazione della separazione

La reazione alla porticina della fatina

Che io abbia delle amiche speciali è un dato di fatto, che una di loro si sia prodigata ed ingegnata per regalare un sogno e un mondo fatato alla piccola Mini-Me è un’altra storia ed ora ve la racconto. La mia amica ha consegnato alla Mini-Me una chiave piccolissima accompagnata da una dolcissima lettera (scritta dal Gran Consiglio delle fate in persona) in cui c’era … Continua a leggere La reazione alla porticina della fatina